Per Giancarlo Vicino

Caro Giancarlo,

Qual è la ragione del fascino della copertina di In the Court of the Crimson King, l’ellepì cui sei legato? Ritengo che sia la più intelligente rielaborazione dei mascheroni di Palazzetto Zuccari a Trinità dei Monti (fig. 1).
Ne conosco altre due: il Moloch di Cabiria (di Giovanni Pastrone, 1914) (fig. 2) e il Moloch di Metropolis (di Fritz Lang, 1927) (fig. 3). Ma il disegno di Barry Godber per il Long Playing ha una particolarità: quella di non indicare l’ingresso nell’inferno, ma l’urlo che esce da esso. Per intenderci: come l’urlo di chi vuole fuggire dall’inferno di Vasto e non ci riesce. Non ti pare?

Il disegno di Barry Godber
Il disegno di Barry Godber: frammento
Il mascherone di Palazzetto Zuccari
Fig.: Il mascherone di Palazzetto Zuccari
il moloch di cabiria
Fig.2: il moloch di cabiria
il moloch di metropolis
Fig.3: il moloch di metropolis

Un caro saluto
Gigi

I commenti sono chiusi.