CON “ITALIA NOSTRA”: UNA VISITA ALL’ARCHIVIO STORICO COMUNALE DI VASTO

di Luigi Murolo

Ciò che pubblico è l’albero genealogico dell’amico Domenico La Palombara. Gliel’avevo promesso, e mantengo il patto (faccio presente che sul mio blog già avevo pubblicato l’atto di morte del suo trisavolo barbaramente assassinato da malfattori nel 1870).

DSC_0027 c

 

All’amico Domenico aggiungo anche lo stato di famiglia del capostipite Rocco – l’anno è il 1742 –, con tutti i beni accatastati in quella data nel cosiddetto Catasto Onciario (utilizzo la copia ottocentesca conservata nell’Archivio Storico Comunale di Vasto).

1

2

3
Certo, la visita di oggi nella sede di questa magnifica istituzione cittadina ha consentito ai soci di “Italia Nostra” di valutare il significato pregnante delle testimonianze prodotte nel tempo dalla cancelleria comunale (e dove non si può sottacere la grande disponibilità della dott.ssa Renata D’Ardes nell’ adempimento del suo ufficio). Un’occasione, dunque, per capire la stessa possibilità di ricostruzione delle genealogie delle famiglie vastesi.
Ciò che presento, dunque, è solo un minuscolo esempio (per di più veloce) delle opportunità che offre l’Archivio. E l’amico Domenico potrà sempre recarsi a Casa Rossetti, dove la struttura è allocata, per trovare negli antichi atti dello Stato Civile (nati, morti, matrimoni dal 1809 al 1865) tutto quanto concerne la sua famiglia.
Spero di avergli fatto cosa gradita. Ma cosa più importante è far conoscere quanto è nascosto in questa sede da cui si gode la più bella veduta del Golfo di Vasto.
È un invito alla frequentazione che mi sento di fare come ex-presidente di Italia Nostra del Vastese. E con il nuovo, Davide Aquilano, faccio i migliori voti perché ciò avvenga.

I commenti sono chiusi.