DELL’ «UOMO DI SUCCESSO»

di Luigi Murolo

 

Ho letto un bellissimo articolo su di un “uomo di successo”. Non vorrei tediare nessuno. Ma non me ne si voglia se a questo proposito mi permetto di svolgere una modestissima e sommessa considerazione.

In effetti, ci sono due tipi di uomini: quelli di successo e quelli che non lo sono. Di questi ultimi non conviene parlare. Dei primi, al contrario, occorre riempire intere pagine di carta stampata o di blog.

Ma chi scrive queste pagine? Di solito, ci sono i critici del settore. Ma ci sono anche gli stessi autori che scrivono veline da inviare ai cronisti per pubblicare le importantissime notizie  di successo ottenute dall’uomo di successo.

Oh, per la miseria! Par di capire che da tale punto di vista esistono due tipi di uomini di successo: quelli che scrivono le veline, e quelli che non le scrivono. Questi ultimi sono pochissimi. La quasi totalità è fatta dai primi.

La domanda è: a quale di codeste due classi appartiene l’uomo di successo?

I commenti sono chiusi.